L'interessante motivo dei grandi bicchieri da tè a vita sottile chiamati tazze Ajda

Quando vai al giardino del tè o al bar, sei uno di quelli che vuole il tuo tè con le "tazze Ajda"? Sei uno di quelli che preferiscono gli occhiali di grandi dimensioni a vita sottile solo perché i familiari bicchieri da tè a vita sottile terminano con un punto e godono il loro tè di più nei bicchieri Ajda?

Hai mai pensato perché questi occhiali si chiamano "Ajda"? E se ti dicessimo che il bicchiere da tè Ajda prende il nome da Ajda Pekkan?

Sì, stiamo parlando della nostra "Superstar" Ajda Pekkan. Perché il nome di questi bicchieri, che entrano in ogni casa e in ogni cucina del paese, non è altro che Ajda Pekkan.

Parliamo della "questione del vetro Ajda", che abbiamo compilato dall'articolo di Ajda Pekkan su Hürriyet.

Siamo all'inizio degli anni '80 quando c'erano solo piccoli bicchieri da tè dalla vita sottile.

L'anno è il 1984-1985. Ajda Pekkan viveva a Çengelköy in quel periodo e spesso va a Beykoz Woods e cammina.

Quando fa queste passeggiate, si ferma a Paşabahçe sulla strada. Ajda Pekkan, che da qui sta facendo la spesa per casa sua, mostra un giorno alla direttrice del negozio i suoi bicchierini da tè e chiede se sono grandi.

A quel tempo, come sapete, ci sono bicchieri da tè piccoli e sottili che conosciamo solo sul mercato. I tè preparati sono bevuti con questi bicchieri ovunque.

Ma Ajda Pekkan non è tagliata da queste piccole tazze da tè, quindi sta cercando una grande tazza da tè. Ovviamente il tecnico dà una risposta negativa alla domanda di Ajda Pekkan. Ajda Pekkan ha detto: "Bene, possiamo farlo?" lei chiede. "Potrebbe essere, quanti ne vorresti?" chiede questa volta. La nostra superstar risponde 10-12, ma il manager dice che devono fare almeno 5 pacchi.

Ajda Pekkan ammette che penserò prima a cosa fare con 100 bicchieri da tè e poi li distribuirò ad amici e coniugi. E inizia la produzione dei primi bicchieri da tè Ajda.

Il proprietario dell'idea e la madre del nome altri non sono che Ajda Pekkan.

Quindi, come ha promesso il manager, arrivano 100 bicchieri da tè. Bicchieri da tè sottili, ma più grandi ... Quando Ajda Pekkan iniziò a offrirli ai suoi amici che venivano a casa sua, tutti improvvisamente iniziarono a chiamare questi bicchieri da tè "bicchieri Ajda".

Allo stesso modo, Paşabahçe vende per la prima volta questi bicchieri da tè con il nome di "bicchieri Ajda" e attirano molta attenzione. Quindi cambia il suo nome in "Aida" per evitare qualsiasi problema di copyright. Tuttavia, alcuni marchi continuano a vendere bicchieri da tè di queste dimensioni con il nome "Ajda".

Questa è la vera storia del numero "Ajda cup", che è stato nella nostra lingua per anni. Insomma, l'ideatore e la madre degli occhiali grandi e sottili che non abbiamo lasciato cadere altri non sono che Ajda Pekkan, che conosciamo molto bene.

Fonte: Hürriyet

messaggi recenti