Aloe Vera Care passo dopo passo, dall'irrigazione alla riproduzione

L'aloe vera, una delle piante ornamentali più apprezzate nelle case, è infatti molto conosciuta perché è un ingrediente di uso frequente nei prodotti per la cura della persona, dallo shampoo alla crema.

Se vuoi beneficiare dell'aloe vera nella sua forma più naturale e coltivare l'aloe vera a casa, sei nel posto giusto.

Impara tutto ciò che devi sapere sulla coltivazione dell'aloe vera a casa, dall'irrigazione al rinvaso, e spieghiamo passo dopo passo come prendersi cura dell'aloe vera.

Quindi iniziamo senza ulteriori indugi. Prepara gli ingredienti!

Una piccola nota: Se desideri ottenere informazioni più dettagliate sui benefici e sull'uso dell'aloe vera, puoi dare un'occhiata al nostro articolo intitolato La grande perdita ogni giorno che non l'hai coltivata a casa: Aloe Vera.

Per prima cosa, conosciamo brevemente se stessi: cos'è l'aloe vera?

L'aloe vera, nota anche come aloe vera, è una bellissima pianta che trova il suo posto nella casa di quasi tutti coloro che amano coltivare piante grazie al suo aspetto elegante e ai suoi benefici. Naturalmente, si può anche dire che le sostanze benefiche contenute nella struttura gelatinosa nelle sue foglie appuntite, lunghe e paffute siano la caratteristica principale che lo rende così popolare.

Come sapete, questa struttura gelatinosa dell'aloe vera, che viene spesso citata nei prodotti per la cura personale come creme, shampoo e saponi, contiene molti minerali e vitamine che influiscono rapidamente sulla salute della pelle. Tanto che si dice che contenga 12 diverse vitamine, 20 diversi minerali e 18 diversi amminoacidi.

Dopo aver appreso tutto questo, ovviamente, il numero di persone che lo allevano a casa aumenta di giorno in giorno. Ecco perché volevamo spiegare come coltivare l'aloe vera a casa e rispondere alle tue domande sulla cura dell'aloe vera.

Quelli che si chiedono come coltivare l'aloe vera a casa qui: come prendersi cura dell'aloe vera?

Selezione del suolo:

L'aloe vera trova la possibilità di crescere comodamente in humus e suoli permeabili ricchi di sostanze organiche. Pertanto, se decidi di coltivare l'aloe vera in casa, dovresti assolutamente iniziare con questo tipo di terreno. Se pensi "Non ho abbastanza informazioni su questo argomento, non riesco a riconoscerlo quando vedo il suolo", non preoccuparti. Puoi facilmente ottenere questi terreni dai fioristi o dai reparti competenti dei negozi di bricolage e puoi ottenere consigli sulla selezione del terreno da esperti dicendo che vuoi coltivare l'aloe vera.

Luce solare, temperatura ambiente e umidità:

L'aloe vera trova sempre l'opportunità di crescere e svilupparsi molto più facilmente in luoghi luminosi con luce solare. Per questo motivo, è di grande importanza coltivare la tua aloe vera in ambienti luminosi, se possibile. Allo stesso modo, poiché le sue foglie possono puntare nella direzione della luce solare, di tanto in tanto è possibile girare il vaso su se stesso in modo che ogni sua parte cresca allo stesso modo.

Sebbene non sia molto resistente al freddo, è noto per vivere fino a -7 gradi. Tuttavia, mantenere una temperatura ambiente di almeno 10-15 gradi è considerato uno dei punti importanti per coltivare l'aloe vera in modo sano. Allo stesso modo, la pianta, che può vivere con brezze leggere, è una delle cose che deve essere protetta da forti correnti di vento. Per questo motivo, quando lo si posiziona nella propria casa, è importante posizionarlo in modo che non sia tra due finestre o porte aperte, ovvero non sia esposto a correnti di vento tra queste due.

Irrigazione:

La pianta di aloe vera è una pianta che non è troppo stancante per l'irrigazione e non si aspetta nemmeno di essere annaffiata tutti i giorni. È utile vedere che il terreno è completamente asciutto prima di annaffiare, poiché la putrefazione può avvenire rapidamente sulle radici, soprattutto quando si irriga eccessivamente. Per verificarlo, puoi mettere il dito indice nel terreno e irrigare quando noti che il tuo dito non è affatto umido.

Durante l'irrigazione, dovresti fare attenzione a scegliere lo stesso giorno e le stesse ore, riempire il contenitore dell'acqua che usi nella stessa quantità e tenere conto delle differenze stagionali. Puoi annaffiare l'aloe vera, che è sufficiente per annaffiare molto meno (ad esempio una volta alla settimana) durante i mesi invernali, a giorni alterni o almeno due volte alla settimana sotto il caldo torrido dell'estate, e puoi scegliere di annaffiarla ogni giorno se il terreno si asciuga rapidamente entro 1 giorno.

Uno dei punti più importanti a cui prestare attenzione durante l'irrigazione è che l'acqua non tocca le foglie. Perché se le foglie si bagnano, l'aloe vera può tendere a marcire rapidamente, le foglie possono soffrirne molto. Pertanto, dovresti assicurarti di innaffiare solo il terreno durante il processo di irrigazione.

Selezione e cambio pentola:

È importante che la pentola che utilizzerai per l'aloe vera sia una pentola con drenaggio, fori e un vassoio sotto il quale scorrerà l'acqua in eccesso. Poiché è una pianta a cui non piace essere annaffiata troppo, dovresti versare immediatamente questa acqua in eccesso che scorrerà dal terreno al vassoio, tieni presente.

Quando si tratta di rinvasare, sarà sufficiente cambiare il vaso della pianta di aloe vera e ovviamente il terreno una volta all'anno. I mesi primaverili, in particolare aprile, sono considerati i mesi più produttivi per questo cambiamento. Se lo desideri, puoi cambiare il vaso della tua pianta ogni 2-3 anni.

Sarà sufficiente scegliere una dimensione del vaso solo 1 più grande della dimensione del vaso che usi durante l'invasatura e il cambio del terreno. Allo stesso modo, dovresti scrollarti di dosso il terreno in eccesso nelle radici della pianta di aloe vera che hai separato dal terreno senza danneggiare le radici e posizionarlo con cura nel nuovo vaso e terreno in modo che le radici non vengano danneggiate.

Questa bellezza curativa è ovunque: come si riproduce l'aloe vera?

L'aloe vera si propaga in casa, più comunemente per sradicamento, come molte piante coltivate in vaso. Se hai già un'aloe vera che hai coltivato e una nuova pianta di aloe vera ha iniziato a crescere dal fondo del vaso, dalle radici, quando è il momento di cambiare terreno e vaso, puoi separare con cura questa nuova pianta dalla radice e piantarlo in un nuovo piccolo vaso, proprio come abbiamo descritto sopra, mantenendolo regolarmente, si può ottenere una nuova pianta di aloe vera.

messaggi recenti