8 diversi usi della buccia di mandarino che non hai mai conosciuto prima

Se vediamo qualcuno sbucciare la buccia di mela o pera, possiamo dire "Vitamina nella buccia", ma non impediremo a nessuno di sbucciare la buccia di mandarino.

Diciamo, mangiamo il nostro mandarino, ma non buttiamo via quei gusci.

Quando impari dove e come puoi usarlo, non vorrai buttarlo via e vorrai provare ogni uso uno per uno.

Una piccola nota: Per sapere cosa puoi fare con altre bucce di frutta e verdura, puoi anche dare un'occhiata al nostro articolo intitolato "10 bucce di frutta di cui ti pentirai di averla buttata via senza usarla".

Niente più mal di testa: puoi alleviare il mal di testa annusando le bucce di mandarino.

Come sai, il mandarino ha un odore unico e squisito. Se sei uno di quelli che devono affrontare spesso il mal di testa durante il giorno, porta con te un mandarino e quando hai mal di testa, rimuovilo e sbuccialo. Mentre mangi il mandarino con piacere, porta spesso le bucce di mandarino al naso e annusalo.

Gli oli essenziali nella buccia di mandarino faranno sparire il tuo mal di testa in breve tempo.

Non c'è niente che non possiamo fare con questa fragranza: puoi eliminare completamente i cattivi odori in casa

Se sei cresciuto in una stufa quando eri giovane, probabilmente conosci quel dolce profumo di mandarino e buccia d'arancia lasciato sul fornello.

Affinché quell'odore avvolga tutta la casa, metti molta acqua e molta buccia di mandarino in una pentola e fai bollire per un po 'per eliminare i cattivi odori che circondano la casa, come il pesce o le patatine. Se aggiungi 1 stecca di cannella o 1 cucchiaino di cannella in polvere durante l'ebollizione, puoi ottenere un profumo squisito. Dopo un po 'vedrai che non c'è traccia di cattivi odori di cui ti lamenti. È come un deodorante per ambienti.

Lascia che il cibo sia delizioso, la guarigione avvolgerà il corpo: puoi spolverare le bucce di mandarino e aggiungerle ai tuoi pasti.

Le bucce di mandarino possono proteggere il corpo e rafforzare il sistema immunitario grazie alle proprietà antiossidanti che riceve dalle sue numerose vitamine. Per questo, dopo aver tolto le bucce di mandarino, prendetele separatamente e se possibile fatele asciugare bene alla luce del sole, se non possibile in forno. Con l'aiuto di un robot da cucina, tirare le bucce di mandarino essiccate fino alla consistenza della farina (potrebbe essere leggermente più grande della farina). Quindi conservalo in un barattolo di vetro a chiusura ermetica.

Consumalo con piacere aggiungendolo ai tuoi pasti, pasticcini, insalate o bevande come meglio credi. In questo modo, prevenirai l'indigestione facendo un favore al tuo sistema digerente e proteggerai il tuo corpo da varie condizioni come mal di stomaco e malattie invernali. Mis.

Cura per influenza e stanchezza: puoi preparare il tè con la buccia di mandarino.

Uno dei modi più deliziosi e curativi per usare le bucce di mandarino invece di gettarle via è in realtà preparare il tè con loro.

Se le bucce di mandarino che avete raccolto non sono ancora secche, fate bollire 1 bicchiere d'acqua e poi mettetelo in un bicchiere. In questa acqua bollita, tagliate a pezzetti la buccia di 2 mandarini e lasciate in infusione per 10 minuti in questo modo. Quindi, filtrare l'acqua, eliminare i pezzi di scorza di mandarino, aggiungere la cannella, lo zenzero e il miele, se lo si desidera, e consumare con piacere.

Questo tè fresco, che non cadrà nelle tue mani per tutto l'inverno, sarà anche un rimedio per l'influenza e il raffreddore di cui non puoi liberarti, oltre che per la tua stanchezza.

Uno sciroppo quasi naturale: puoi preparare un rimedio per la tosse dalle bucce di mandarino essiccate.

Essiccando le bucce di mandarino che mangi o prendendo le bucce di mandarino essiccate direttamente dagli erboristi, puoi prepararti una miscela che creerà un effetto sciroppo per la tosse quasi naturale.

Prendete la buccia essiccata di 2 mandarini, tagliatela a pezzetti e aggiungetela all'acqua bollita in un bicchiere. Dopo aver coperto il vetro in modo che non possa penetrare polvere o altre sostanze, conservarlo in un luogo fresco per 5-7 giorni.

Dopo aver atteso abbastanza a lungo, togliete i gusci dall'acqua che diventa gialla, trasferite l'acqua in un barattolo di vetro con coperchio e consumatela a digiuno 3 volte al giorno prima dei pasti. Vedrai che non ci sarà traccia di tosse.

Ci sbarazziamo anche del naso chiuso: puoi vaporizzare il naso con le bucce di mandarino.

Abbiamo trovato una cura per l'influenza e la stanchezza, abbiamo smesso di tossire, non saremo in grado di prevenire la congestione nasale?

Versa molta acqua bollita in una ciotola, quindi getta almeno 2 bucce di mandarino (puoi aumentare il numero) in quest'acqua. Evita il più possibile la dispersione del vapore posizionando un asciugamano o un panno dietro la testa come nella foto, e respira il vapore che sale da quest'acqua, dove si mescola l'aroma del mandarino. Applicare il bagno di vapore per circa 10 minuti facendo 3 respiri e poi avvicinando sempre di più la testa. La tua congestione nasale passerà.

Bonus eleganza: puoi realizzare un portacandele con la buccia di mandarino.

Puoi realizzare un portacandele piccolo ed elegante dividendo la buccia di mandarino orizzontalmente in due parti e mettendo un po 'di olio d'oliva in un unico pezzo.

Andiamo subito alla ricetta del portacandele al mandarino, che spieghiamo passo dopo passo come si fa.

Ecco il bonus che tutti dovrebbero fare: puoi fare la marmellata con i mandarini senza sbucciarli.

Non volevamo andare senza menzionare l'ultimo e più delizioso uso delle bucce di mandarino. Volevamo dimostrarti che puoi preparare una deliziosa marmellata senza mai sbucciare i mandarini.

Per dettagli e ricetta, vai a: Ricetta marmellata di mandarini

messaggi recenti