Come pulire e scegliere un tagliere?

Plastica, vetro e legno ... I tre componenti che possiamo facilmente raggiungere nel mondo dei taglieri. Mentre tutti e tre hanno lati positivi, hanno anche lati negativi.

Dimentica quello che hai saputo finora, perché con quello che ti abbiamo detto puoi fare pace con il tuo tagliere di plastica a casa e fare un pasto meraviglioso con il tuo tagliere di legno. Chiedi come pulire il tagliere, te lo diremo. Chiedi come si ottengono quei taglieri, rispondiamo di nuovo.

Esci dalla sessione aperta il più redditizio (Leggi questa sezione con il tono commerciale della TV.)

Prima domanda: quale taglia di tagliere dovrei comprare?

Dobbiamo darti una risposta che varia in base alla frequenza delle cucine in casa e alle tue abitudini alimentari. Se non puoi dedicare molto tempo a te stesso e consumare pasti più piccoli, dovresti comprare una piccola pensione, se sei una famiglia nucleare e mangi almeno 2 case al giorno, una legna di medie dimensioni, se sei una famiglia più numerosa o se stai preparando pasti più spettacolari, dovresti comprare una tavola grande.

Facciamo attenzione: Oltre a tutto ciò, puoi scegliere la tavola di medie dimensioni in termini di dimensioni, peso e utilizzo. Può diventare la tua prima scelta.

Seconda domanda: è legno, plastica o vetro?

Ogni tagliere presenta vantaggi e svantaggi diversi. Quindi è il momento di rompere i tuoi pregiudizi. Nel nostro articolo "16 leggende che credi essere vere ma molto sbagliate", ti abbiamo già fornito alcune informazioni sul tagliere di legno. Ricordiamolo di nuovo.

Tavola di legno: È forse il tagliere più utilizzato al mondo. Nonostante ciò, c'è una sensibilità sviluppata contro di essa. Questa è la possibilità che i graffi su di esso possano essere microbici. In realtà totalmente vero. I taglieri in legno diventano suscettibili alla riproduzione dei batteri a causa delle linee aperte dalle lame. Tuttavia, oltre a tutti gli altri taglieri, è l'unico legno che preserva la forma della lama, facilita il processo di taglio e non perde tempo scivolando.

Tavola di plastica: Proprio come il tagliere di legno, il problema più importante per il tagliere di plastica è la formazione di graffi. Anche i graffi sul tagliere di plastica a volte concludono il viaggio nei pasti. Soprattutto quando tieni il legno dall'alto e lo raschi via con un coltello, è probabile che i pezzi di plastica cadano. Sebbene il legno di plastica sia una delle tavole più utilizzate, è anche batterico, ma è un passo avanti perché può essere lavato in lavastoviglie.

Bordo di vetro: Sappiamo molto bene che è il legno più sano. Perché è quasi impossibile graffiarlo. Se è graffiato, quel vetro è già rotto ed è ora di essere buttato via. Tuttavia, il vetro ha un lato negativo molto importante. Opacizza i tuoi coltelli e ostacola la tua capacità di taglio. Ogni colpo di lama causerà il deterioramento della lama, producendo un forte rumore in un'area che non può essere ammorbidita. È anche peggio della plastica e del legno in un'area di base di attaccamento.

Terza domanda: quindi quale dovrei scegliere?

Il vincitore in questa gara è il legno se non puoi usare tavole di plastica molto spesse come nelle cucine professionali. Tuttavia, potrebbe esserci chi non vuole rinunciare alle proprie abitudini. Ad esempio chi si muove abbastanza comodamente utilizzando un tagliere di plastica o è abituato al rumore del tagliere di vetro.

A questo punto, c'è un punto a cui prestare attenzione: pulire i taglieri.

Come pulire il tagliere? Questa è la mia ultima domanda

Ci sono 3 problemi principali da tenere a mente quando si tratta di pulire il tagliere.

Il primo di questiImmediatamente dopo aver eseguito il processo di taglio, dovresti assolutamente risciacquare la tavola e distruggere i residui esistenti il ​​prima possibile.

Quest'ultimo non lasciare il tagliere bagnato dopo aver eseguito la pulizia principale. Questa è l'azione più semplice che puoi intraprendere per prevenire la crescita batterica.

Finalmente Garantire un contatto minimo. In altre parole, non tenere il tagliere che hai lavato e rimosso orizzontalmente in nessun luogo. Ad esempio, appendilo in un punto pulito o posizionalo verticalmente in modo da avere un contatto minimo.

Passiamo ora alle miscele detergenti che puoi preparare in casa e utilizzare per tutte e tre le tipologie di taglieri.

Pulizia con acqua ossigenata: Un metodo di pulizia che puoi applicare a tutti i taglieri ed è molto economico. Versate dell'acqua ossigenata sulle assi che avrete ammollato e irruvidito e stendete l'acqua con l'aiuto di una spugna. Attendi 2-3 minuti e risciacqua.

Pulizia con bicarbonato di sodio: Asciugare bene il tagliere. Cospargere un cucchiaio di bicarbonato di sodio e versarlo. Strofinate completamente la tavola con l'aiuto di una spugna imbevuta di acqua calda. Ripeti questo processo due o tre volte secondo necessità.

Pulizia con aceto: Metti mezzo bicchiere di aceto di mele in un flacone spray. Quindi spruzzare il legno come uno spray. Ciò assicurerà che gli odori sul legno siano spariti.

Pulizia con carta vetrata: Sebbene non sia un metodo facile, il metodo migliore per eliminare i graffi è carteggiare. Per questo, scegliere uno dei metodi di pulizia sopra riportati e quindi carteggiare la superficie superiore con carta vetrata fine fino a che liscio.

Avere molti giorni sani.

messaggi recenti