Diverse culture di cibi e bevande da tutto il mondo

Non chiedere mai "Perché metà di questo tè?"

Diverse culture del mangiare e del bere provenienti da diversi paesi del mondo che ti aiuteranno a sembrare più educato nei luoghi in cui vai ...

Russia: bevi la vodka asciutta o per niente

La bevanda del ragazzo duro è la vodka, la piazza pubblica russa. Hai mai visto un russo sorseggiare in mano una vodka aromatizzata alla frutta? Noi pensiamo di no. In Russia, è necessario bere la vodka direttamente in una volta. Fa anche parte del rituale lanciare uno o due bocconi di cibo in bocca (preferiscono carne secca, pancetta, ecc.) In mezzo.

Cina: non finire il tuo piatto fino alla fine

Da bambina, tua madre era sempre arrabbiata per aver lasciato il cibo nel piatto. Se vai in Cina, non ci sarà nessuno a dirtelo perché in Cina asciugare completamente il cibo nel piatto è considerato un insulto all'ospite. Il motivo è semplice (e interessante): se finisci completamente il pasto, sembri sottintendere che l'ospite non ha cucinato abbastanza, cioè stai morendo di fame.

Kazakistan: mezza tazza di tè vale quarant'anni

Se ti viene servito il tè in Kazakistan, probabilmente arriverà in un bicchiere mezzo pieno. Non sorprenderti se succede qualcosa del genere, è un'indicazione che il tuo ospite ti ama molto. Mezza tazza di tè, "Il tè continuerà, continuiamo la conversazione"; Una tazza piena di tè significa "bevi e vai il prima possibile".

Irlanda: quando è il tuo turno, compra una birra a tutti

Un uomo è andato in un bar in Irlanda e tutti gli hanno offerto una birra per tutta la notte. Era molto felice e tornò a casa divertendosi. Il giorno dopo si accorse che nessuno gli parlava perché a sua volta non comprava una birra a nessuno (storia esemplare). In Irlanda questo si chiama "ottenere il tuo giro". Quando si tratta di una persona, tutti devono ordinare la loro birra come se fosse stato fatto un accordo segreto, ma la vera domanda qui è: come fanno a sapere a chi tocca?

Georgia: è consuetudine bere vino in una volta

In Georgia, c'è una festa per qualcosa ad ogni turno e si bevono bicchieri di vino. Ma sorseggiare vino qui è considerato un insulto. Quando tutti fanno un brindisi, è consuetudine berlo tutto in una volta.

Corea del Sud: la persona più anziana inizia a mangiare

In Corea del Sud, devi essere paziente fino a quando la persona più anziana si siede a tavola e inizia a mangiare. Se ti sbrighi, viene percepito come irrispettoso.

Cile: non mangiare niente a mano

In Cile, è considerato scortese mangiare a mano il pane e persino la pizza. Qualunque cosa tu mangi, devi usare le posate.

Italia: non chiedere mai formaggio extra

Non chiedere formaggio extra sulla pizza, sulla pasta o su qualsiasi cibo che mangi in Italia. Mai. Questo è percepito come un insulto al capo. In Italia, dove l'ospitalità e i tavoli affollati sono popolari, i pasti vengono consumati lentamente in risposta alla cultura del fastfood.

India: non mangiare con la mano sinistra

La mano sinistra è considerata "sporca" in India. È necessario tenere e mangiare il cibo con la mano destra. Scrivere, mangiare, ecc. Mentre le attività "sacre" vengono svolte con la mano destra in India, i lavori "sporchi" come la pulizia del corpo vengono eseguiti con la mano sinistra.

Francia: non imballare il cibo

In Francia, dove anche mangiare troppo velocemente è considerato scortese, chiedere di confezionare il cibo lasciato in un ristorante è percepito come il cibo non piace.

Bonus - Turchia: il piatto del vicino non viene inviato vuoto e il tavolo non viene lasciato senza dire buon appetito

Quando parliamo di un cibo nella cultura turca, dove i concetti di ospitalità e vicinato sono molto importanti, iniziamo a dire "è un peccato". Il pasto cucinato dicendo che è puzzolente viene servito anche ai vicini, il piatto dal vicino non viene mai restituito vuoto. I pasti si consumano in famiglia, e non è possibile alzarsi da tavola senza dire "buona salute" a chi lo fa e "buon appetito" a tutti. Nella cultura turca, sia il cibo che le maniere a tavola sono molto ricche, non finisce col raccontare ...

messaggi recenti