Cosa è buono per la stitichezza, cosa si può fare per prevenire la stitichezza?

Una delle chiavi per una giornata serena e felice è che la nostra routine fisica continui in modo sano. Possiamo tenere la stitichezza, che possiamo vedere come l'interruzione della nostra routine di defecazione, dalla nostra vita con piccole precauzioni che prenderemo.

Non esiste una definizione reale e definitiva della domanda "cos'è la stitichezza". La ragione principale di ciò è che la stitichezza è un disturbo soggettivo e individuale. Se abbiamo bisogno di fare una definizione generale, possiamo dire che lamentele come non essere in grado di defecare comodamente, le feci sono costantemente dure, sentirsi come se ci fosse ancora un bagno anche dopo che la necessità del bagno è stata eliminata, o defecare ogni 3 4 giorni, si ripetono per due o tre settimane all'anno in tempi diversi.

La stitichezza può avere molte ragioni, tra cui un cambiamento nella dieta, una mancanza di attività fisica e gli effetti collaterali di un nuovo farmaco usato. Inoltre, la stitichezza può essere un sintomo di molte malattie. La stitichezza può essere osservata anche nel tessuto connettivo endocrino, reumatico, nelle infezioni e nelle malattie cardiache polmonari, specialmente nel diabete e nei disturbi della tiroide. Oltre a questo, la stitichezza può spesso essere riscontrata in problemi che si verificano nell'intestino.

Se stai cercando risposte alle seguenti domande, possiamo illuminarti:

• Cosa fa bene alla stitichezza?

• Cosa si dovrebbe fare per prevenire la stitichezza?

1. La domanda principale per chi soffre di stitichezza: stai consumando abbastanza fibre?

Non consumare abbastanza fibre porterà a un accumulo tossico nell'intestino e alla stitichezza. Per questo motivo, dovremmo mangiare regolarmente cibi fibrosi dividendoli in pasti durante la giornata. Per poter dire che sto consumando abbastanza fibre, devi assumere 25-30 grammi di fibre al giorno. Una dieta ricca di frutta e verdura, in particolare verdure a foglia verde fresca, faciliterà l'assunzione delle fibre necessarie nel corpo.

Sarà anche utile utilizzare scelte di frutta a favore di datteri ricchi di polpa, uva nera con semi, albicocche e susine. Puoi persino aumentare gli effetti di questi frutti consumandoli come composta e composta.

2. Stai consumando abbastanza liquidi? Il consumo di liquidi previene la stitichezza.

Un altro motivo per la stitichezza è disidratare il nostro corpo. Per questo motivo, puoi farti un favore aumentando l'assunzione di liquidi, soprattutto di acqua. L'importante qui è spargere l'acqua che bevi durante il giorno, non solo per lasciare il tuo corpo disidratato, ma anche per soddisfare l'acqua di cui il tuo intestino ha bisogno per rimuovere le tossine e la polpa.

3. Ti stai muovendo abbastanza?

È un fatto indiscutibile che soprattutto i lavoratori da scrivania e coloro che hanno uno stile di vita sedentario sperimentano molti problemi digestivi insieme alla stitichezza. Puoi investire sia nella tua salute che nell'intestino con movimenti regolari che puoi fare ogni giorno, come camminare a ritmo sostenuto. Scoprirai che anche una passeggiata di 15 minuti fa miracoli.

Usa il potere del kefir e degli yogurt probiotici per evitare la stitichezza.

Puoi sfruttare il potere di questi batteri benefici e rafforzare il sistema digestivo acquistando kefir e yogurt probiotici contenenti batteri benefici e preparandoli a casa.

5. Non dimenticare di aggiungere olio d'oliva alla tua dieta per prevenire la stitichezza.

Puoi ammorbidire e rilassare il tuo intestino con il consumo regolare di olio d'oliva.

6.Fai attenzione quando consumi il tè per la stitichezza.

I tè contenenti senna possono dare risultati rapidi, ma a lungo termine influiranno negativamente sulla salute dell'apparato digerente e dell'intestino. Per questo motivo, puoi preferire tè più morbidi come i semi di lino mentre usi le tisane. Puoi trovare tisane che fanno bene alla stitichezza qui.

I medici spesso pensano che un'attività fisica insufficiente e una dieta scorretta causino stitichezza. Se i tuoi reclami continuano per più di due settimane nonostante i nostri consigli, non dovresti trascurare di consultare il tuo medico.

A parte questo, se l'aumento del gonfiore, il dolore, la febbre accompagnano la stitichezza, se si verifica una perdita di peso e una perdita di appetito con la stitichezza, se la consistenza, la forma, la frequenza e l'odore delle feci cambiano improvvisamente, sarà la decisione migliore per la tua salute per consultare un medico senza indugio.

messaggi recenti