La triste storia di una ragazza di 17 anni con allergia all'acqua

Non acqua con "qualcosa", ma acqua come la conosci. Peccato.

Alexandra Allen. 17 anni. Vive nello stato americano dello Utah e deve affrontare una delle peggiori malattie esistenti sulla terra. Orticaria acquagenica, allergia all'acqua.

All'età di 12 anni, Alexandra notò per la prima volta la sua malattia. Più precisamente, la sua allergia. Dopo essere entrati in piscina durante una vacanza in famiglia, lo trovano che si gratta in modo quasi autodistruttivo. Tutto gonfio e fritto. Prima di tutto, i suoi genitori pensano che Alexandra sia allergica al cloro in piscina, a loro non importa molto.

Alexandra racconta la sua storia in un post sul blog che ha scritto all'età di 15 anni. Che non può fare la doccia, nuotare o nuotare come le persone normali, odia le battute acquose più della persona media.

"So di non essere l'unica persona al mondo con questa malattia", dice Alexandra nel suo post sul blog. "Le scrivo perché voglio che altre persone come me le abbiano e che tutti conoscano i sentimenti che prova una ragazza di 14 anni perché non può andare quando i suoi amici la chiamano in piscina", aggiunge.

Alexandra annota i suoi sentimenti quando aveva prurito a letto con l'orticaria perché doveva fare la doccia. Dice di sentirsi esausto e imperfetto. È brutto come può essere.

Ciò che rende la storia di Alexandra un po 'peggiore è che le sue allergie sono più gravi di altri pazienti in tutto il mondo. Mentre un paziente normale può tornare alla normalità entro poche ore dopo aver fatto la doccia, Alexandra può affrontare l'eruzione cutanea e il prurito per 24 ore.

L'allergia all'acqua è un'allergia osservata finora in 40-50 persone in tutto il mondo. Non è mortale, ma non ha una cura. Non puoi prendere precauzioni, ma ci sono farmaci che sono utili, anche se temporaneamente, quando ti senti grave. Soprattutto, non ha alcun coinvolgimento nell'acqua potabile. In altre parole, le persone allergiche all'acqua non sono influenzate dall'acqua potabile.

Grazie a Dio anche per quello.

messaggi recenti