Perché non dovresti mai refrigerare i tuoi pani?

Ci sono dozzine di persone che non riescono a mettere in atto ciò che purtroppo pensano del pane, che apprezziamo di più e consideriamo una benedizione, e ci sono migliaia di pane che ogni giorno va sprecato.

Ora, non ti parleremo dell'entità dello spreco di pane, abbiamo già discusso in dettaglio questo problema in questo articolo. Quindi oggi andremo direttamente all'argomento, parleremo se dovresti o meno tenere il pane che hai comprato in frigorifero. Insomma, se stai pensando "Il pane si mette in frigo?" Se c'è una domanda come questa, affrontala.

Forse hai sempre tenuto il pane in frigo per farlo durare più a lungo, ma ... In realtà stavi facendo un grosso errore.

Chiedi perché?

Qui te lo diciamo.

Potrebbe essere necessario cambiare le tue abitudini: perché il pane non dovrebbe essere conservato in frigorifero?

Se metti il ​​tuo pane direttamente in frigorifero subito dopo averlo acquistato e lo conservi lì, rinuncerai a questa abitudine dopo quello che leggerai presto.

Perché le molecole di carboidrati nel pane, dopo essere entrate nel frigorifero, subiscono "retrogradazione" o, in turco, "movimento all'indietro". Ciò significa che le molecole nel pane cristallizzano.

"E se le molecole si cristallizzassero?" Spieghiamo subito a chi dice: le molecole d'acqua stanno gradualmente lasciando il pane e le molecole di carboidrati vengono lasciate sole. Questa situazione ci ritorna come pani che sono diventati raffermi molto più velocemente e hanno perso il loro sapore quando sono stati acquistati per la prima volta.

Insomma, tenere il pane in frigo non è affatto una buona alternativa.

Allora come lo nascondiamo?

Cosa possiamo fare per evitare che il pane si rovini: come viene conservato il pane?

Come puoi immaginare, la prima precauzione che prendi per evitare che il pane vada a male e raffermo è comprare tanto pane quanto mangerai e consumarlo fresco.

Ma se non puoi farlo comunque, se tieni la mano larga quando vai in ogni panetteria o mercato, puoi conservare questi pani in appositi contenitori in un ambiente pulito e fresco che non prenda aria. Anche il bancone della tua cucina sarà una scelta migliore di un frigorifero per un periodo di 2-3 giorni.

Se non si esaurisce il pane anche durante questo periodo, è possibile applicare al congelatore per conservare il pane. "Come può essere messo nel congelatore se non è nel frigorifero?" Chiariamo subito questo: ovviamente, questo non è il metodo più preferito, ma quando viene posto nel congelatore, le molecole nel pane si congelano prima che abbiano l'opportunità di cristallizzare troppo, il che impedisce alle molecole d'acqua di lasciare le molecole di carboidrati in una certa misura, ma non è possibile prevenirli completamente. Per questo motivo, se puoi consumare un pane per un lungo periodo di tempo, puoi conservarlo nel congelatore al posto del frigorifero, se possibile per non far entrare aria.

Fonte: huffingtonpost, gravieats

messaggi recenti