Effetto postcombustione che brucia calorie dopo l'esercizio

Il termine afterburn, noto come dispendio energetico aggiuntivo, è definito come un nuovo concetto nella cultura sportiva. Afterburn, che attira l'attenzione di coloro che sono particolarmente interessati agli esercizi di fitness e cardio e vogliono bruciare grandi quantità di calorie, consente di continuare a bruciare calorie dopo serie di esercizi speciali. Le persone che vogliono bruciare più grassi e rimettersi in forma in un tempo più breve possono facilmente raggiungere i loro obiettivi con processi di allenamento ideali per creare un effetto postbruciatura.

Qual è l'effetto afterburn?

L'EPOC, l'effetto postbruciatura chiamato "eccesso - post esercizio - consumo di ossigeno", può essere spiegato come la necessità del corpo di aumentare l'ossigeno per colmare il deficit di ossigeno che si verifica durante l'allenamento. I depositi di grasso vengono utilizzati più intensamente negli allenamenti eseguiti con l'obiettivo di creare un effetto postbruciatura. Ciò fornisce una combustione dei grassi più facile. Inoltre, con il consumo continuo di ossigeno, è possibile consumare più calorie e perdere peso più velocemente. Molte persone che vogliono raggiungere il successo nella loro dieta approfittano del miracolo dell'afterburn e adattano il loro programma di allenamento di conseguenza.

Come si verifica l'effetto afterburn? Quanto ci vorrà?

Le proteine, i carboidrati e i grassi di cui il corpo ha bisogno durante l'esercizio non possono essere convertiti in energia a causa della mancanza di ossigeno e l'energia in un ambiente privo di ossigeno crea acido lattico con la respirazione anaerobica. Dopo che l'acido lattico è stato utilizzato come energia nel corpo, viene immagazzinato per essere espulso. Come risultato di questo accumulo, inizia a verificarsi l'effetto postcombustione. Il corpo, che sostituisce le riserve di energia esaurite, aiuta a ottenere l'effetto post-bruciore dopo l'esercizio bruciando l'acido lattico nel fegato con l'ossigeno. L'effetto postbruciatura può durare da 15 minuti a 48 ore, a seconda dell'intensità e della qualità dell'esercizio.

Come allenarsi per l'effetto afterburn?

1.Scegli esercizi ad alta intensità

Se intendi creare un effetto EPOC nel tuo programma di esercizi e trarre grandi vantaggi da questo effetto, dovresti includere esercizi ad alta intensità nel tuo programma di allenamento. Puoi aumentare la velocità di combustione delle calorie di almeno il 10% scegliendo esercizi ad alta intensità per 20 minuti. Puoi creare un effetto postbruciatura con gli allenamenti HIIT.

2. Prova a fare gli esercizi in modo intermittente.

Gli studi dimostrano che gli esercizi intermittenti aumentano maggiormente il consumo di ossigeno. Il fatto che l'atleta che fa jogging ininterrottamente per 30 minuti brucia meno calorie rispetto all'atleta che fa jogging in 20 serie da 1 minuto, sottolinea l'importanza degli esercizi eseguiti a intervalli. Puoi creare un effetto postbruciatura dividendo i set che applicherai durante il giorno nell'allenamento cardio. Due serie di esercizi di ciclismo che applicherai per 20 minuti al mattino e alla sera sono un buon esempio di un effetto EPOC. Lasciare un intervallo di 6 ore tra gli allenamenti ti aiuterà a bruciare più calorie entro 24 ore.

3. Rispetta il tuo tempo di allenamento ideale

Per sfruttare l'effetto EPOC, dovresti prestare attenzione al tuo tempo di allenamento. Mantenendo il tuo allenamento tra 35 e 80 minuti, puoi ottenere successo nella creazione di un effetto postbruciatura. Con questo metodo che supporta l'accelerazione metabolica, puoi esercitarti in modo più efficiente in breve tempo.

messaggi recenti