Come coltivare il kumquat in vaso, a casa?

Al giorno d'oggi, vedi graziosi arbusti allineati di fronte ai fiorai con minuscoli frutti arancioni, e se ti chiedi cosa siano, non sei solo.

Il Kumquat diventa uno dei membri più piccoli della famiglia degli agrumi, la cui popolarità è aumentata negli ultimi anni. Il kumquat, noto anche con nomi come kumquat, kunkuat, persino mandarino ornamentale e arancia dorata, non solo ci sta rubando il cuore con la sua forma, ma anche mangiato con piacere. Con il suo guscio ...

"Allora, se provo a crescerlo a casa?" Se dici, la nostra risposta è chiara: perché no?

Siamo sicuri che, dopo aver appreso queste informazioni e aver acquisito un alberello di kumquat il prima possibile, vorrai assegnare loro un angolo della tua casa e creare un meraviglioso giardino d'inverno per te.

Qui ti diciamo come coltivare il kumquat in vaso a casa e come prenderti cura del kumquat.

Dove trovarlo: alberello di Kumquat

Quando decidi di coltivare la pianta di kumquat in casa, la prima domanda che ti verrà in mente è ovviamente "Dove puoi trovare il kumquat?" sarà. Per ottenere gli alberelli di Kumquat, puoi andare dai fioristi, consultare i fioristi che servono nei mercati locali oppure puoi trovarli nei reparti di fiori dei mercati del fai da te.

Mettiamo in guardia chi sta pensando di crescere dal seme, se vuoi ottenere il frutto il prima possibile, non sarà la scelta giusta crescere dal seme. Dopo aver portato il seme al suolo, bisogna prendersene cura pazientemente per almeno 20-24 mesi, cioè quasi 1,5-2 anni, per far crescere un alberello di kumquat sano.

Ecco perché spiegheremo direttamente come coltivare l'alberello di kumquat, come prendersi cura della pianta di kumquat e trasmettiamo ciò che devi fare dopo aver ottenuto l'alberello di kumquat.

Il suolo è importante: come dovrebbero essere il terreno e il vaso del kumquat, con che frequenza dovrebbero essere cambiati?

Come per ogni pianta, un'altra questione importante che devi sapere per coltivare la pianta di kumquat in casa è la scelta del vaso e del terreno. Dopo aver acquistato l'alberello di kumquat, dovresti aggiungere il terreno organico chiamato torba con il terreno in cui si trova in quel momento e creare un terreno in cui le radici delle piante possano essere nutrite di più.

Quando lo metti nel vaso di fiori, avere il 75% del terreno del kumquat e circa il 25% della torba fornirà un risultato efficace.

Per quanto riguarda il tipo di vaso da scegliere, dovresti assicurarti che il vaso che comprerai per coltivare i kumquat a casa sia un vaso di terracotta spessa con buchi nella base. Chiedi perché? Perché puoi impedire alle radici del kumquat che ama la luce del giorno da situazioni come bruciare per il calore eccessivo o non essere in grado di crescere o svilupparsi con un vaso di terra spessa.

Non è consigliabile effettuare frequenti cambi di terreno dopo aver messo una volta la pianta in una pentola. Una volta all'anno, se possibile, sarà sufficiente cambiare terreno tra aprile e maggio.

Dove metterlo, come prendersene cura: Kumquat care

Abbiamo comprato il nostro alberello kumquat (kumquat), preparato il terreno appropriato e lo abbiamo messo bene nella sua pentola. È finita, ovviamente no. In effetti, possiamo dire che tutto inizia adesso!

Prima di tutto, il Kumquat è un membro della famiglia degli agrumi, quindi ama la luce del giorno e il caldo, non dovresti dimenticarlo, non dovresti privarlo del sole. Naturalmente, ciò non significa che devi esporlo alla luce solare diretta.

È sufficiente posizionare il tuo alberello Kumquat in un luogo soleggiato della tua casa. Sarebbe corretto girare il vaso di fiori di tanto in tanto per assicurarsi che riceva il sole tutt'intorno.

Allo stesso modo, dato che gli piace il caldo, la zona in cui lo metti non dovrebbe mai scendere sotto i -4 gradi. Per proteggere il tuo kumquat in inverno, la temperatura della zona in cui si trova dovrebbe essere di almeno 12 gradi, te lo diciamo.

La quantità di irrigazione dovrebbe essere misurata: come dovrebbe essere annaffiato il Kumquat?

Puoi annaffiare il tuo kumquat più frequentemente in estate e scarsamente in inverno. Questa pianta, che può rimanere verde in tutte le stagioni, dovrebbe essere annaffiata almeno due volte a settimana in estate, e questo numero dovrebbe essere fissato a 1 a settimana in inverno.

Quando esegui il processo di irrigazione, dovresti sempre aver cura di riempire lo stesso annaffiatoio con la stessa quantità di acqua, e dovresti fare l'irrigazione versandola solo sul terreno in modo che non raggiunga le foglie.

Quando incontreremo questi minnos: quando viene raccolto il frutto del kumquat?

Hai comprato il tuo kumquat, hai lavorato e coltivato, e ora sono arrivati ​​quei bei giorni ... Mangiamo kumquat!

Il kumquat, che inizia a fiorire a luglio e agosto, inizia a sostituire il suo fiore con il suo frutto con l'arrivo dell'autunno. Questo sapore sempre crescente è abbondante soprattutto a gennaio-febbraio e marzo.

Quindi, se vai in un negozio di fiori in questo momento e compri kumquat, probabilmente avrà dei frutti sopra.

Ora che hai raggiunto la stagione, arriviamo all'ultima parte. Quando il kumquat inizia a dare i suoi frutti, non dovresti lasciare i suoi frutti sulla pianta per lungo tempo, se possibile, dovresti riorganizzare e ridurre l'irrigazione in questo processo. Se lasci i frutti a lungo non appena li raccogli, le foglie del kumquat potrebbero iniziare a cadere lentamente.

messaggi recenti