Perché mangiare carne con meno fornelli?

Quando entriamo in un ristorante famoso come nazione, quando ci viene chiesto quale sia la nostra preferenza di carne, torniamo sempre dal cameriere e diamo la stessa risposta: `` Lascia che sia molto cotto ''

Quando una carne rosa chiaro è arrivata davanti a noi, ha detto: ‚ÄúSembra insanguinata e non cotta. Non posso mangiare questo '', facciamo una smorfia. Cuciniamo e cuciniamo la carne in casa per minuti, anche ore in alcune ricette. Allora come lo facciamo bene? Ad un certo punto entra in gioco il piacere del palato, ma il punto più importante per ottenere il gusto della carne è la fase di cottura.

Dopo la questione se la carne non debba essere lavata o meno, abbiamo all'ordine del giorno di oggi perché la carne non dovrebbe essere cotta troppo. Vieni.

La carne è poco cotta con il sangue?

Come abbiamo detto, questo è in realtà un problema un po 'di palato, ma quando vuoi entrare nelle cucine professionali e ottenere i segreti delle carni più deliziose dagli chef, uno dei loro primi consigli è di non cuocere la carne troppo a lungo temperature molto elevate. Infatti, secondo molti chef, non c'è differenza tra carne troppo cotta e carne bruciata. Articoli scientifici ti aiutano anche a cucinare meno carne. Ascoltiamo cosa dicono.

Il colore rosso che vediamo quando la carne è cotta di meno non è in realtà il sangue liquido leggero che esce. Se entriamo in alcuni termini biologici, quello che vedi è una sorta di complesso proteico chiamato mioglobina, che si trova tra le cellule muscolari degli animali. Questo complesso proteico contiene anche pigmenti e conferisce alla carne rossa il suo colore. Nella ricerca questo argomento viene discusso a lungo e viene sottolineato quanto segue: `` Man mano che la carne viene cotta, la struttura della mioglobina che le dà il colore si deteriora, con il deterioramento di questa struttura perde il suo colore e comincia a diventa marrone Ciò che chiamiamo è in realtà mioglobina mescolata con acqua. La carne cotta non è carne di sangue. Siamo d'accordo su questo.

Perché dovremmo cucinare meno carne?

In effetti, la risposta è un fatto ben noto. Se vuoi che la carne sia più morbida e saporita, non dovresti cuocerla troppo o anche meno. Il tempo di cottura è uno dei fattori più importanti che influenzano il gusto e la consistenza della carne. Altri sono l'età (qui l'età è il periodo di riposo), la succosità, il tipo, la fase di marinatura e le attrezzature utilizzate durante la cottura. Quando questi sono come dovrebbero essere, la carne è giusta e morbida.

Se vuoi che la carne sia morbida, dovresti cuocerla di meno e assicurarti che conservi l'acqua. Se cuoci troppo la carne, tutta l'acqua in essa contenuta scomparirà, tutte le mioglobine che le danno il colore scompariranno e il colore diventerà marrone. L'equilibrio proteico è disturbato. In realtà, se hai mangiato un pasto piuttosto che carne. Poiché la carne viene cotta troppo a lungo, perde la sua acqua, indurisce i muscoli e diventa indesiderata.

Ci sono benefici per la salute se si cucina meno carne. La carne poco cotta conserva ancora molte sostanze benefiche, poiché non è sottoposta ad alte temperature, la sua struttura non si deteriora molto. In questo modo, quando la carne viene consumata quanto il corpo ha bisogno, si ottengono tutti i benefici attesi dalla carne. Tuttavia, è utile assicurarsi che la carne che cucinerete di meno sia di altissima qualità e sia ottenuta da animali allevati in un ambiente sano e sicuro. In caso contrario, può causare seri problemi di salute. Pertanto, fai attenzione a non acquistare carne diversa dai macellai di cui ti fidi. Conserva la carne nelle giuste condizioni. Abbi cura di cuocere le carni congelate scongelandole nelle giuste condizioni.

Dicci.

messaggi recenti