Vorrei non applicare nessuno: Wildlife Survival Guide

Un giorno ti ritrovi abbandonato su un'isola deserta o in una vasta foresta. O finisci la benzina o sei perso. Inoltre, il tuo telefono non attira. È come un film. Dal momento che tua madre che mette il tuo cibo con un vassoio davanti a te non è vista in giro, la tua unica opzione è mantenere madre natura piacevole. O vuoi che il tuo finale sia come Into The Wild?

Nota: Per favore non valutare ciò che leggerai in un momento con il conforto della vita quotidiana. Leggi pensando che non hai altre possibilità nella vita.

La nostra bevanda principale: l'acqua

Nessuno sa che il requisito più importante per la sopravvivenza è l'acqua. Perché il 70% del nostro corpo è costituito da acqua. Affinché i tuoi organi mantengano le loro funzioni di base, hanno prima bisogno di ossigeno e poi di acqua. Poi arriva il cibo per l'energia.

Ogni persona ha bisogno di consumare una media di 2,5 litri di acqua al giorno. Una persona può sopravvivere per circa 3 settimane senza mangiare, ma per l'acqua questa quantità varia da 1 settimana a 10 giorni nello scenario migliore. Quindi il tuo primo passo dovrebbe essere quello di trovare l'acqua. Naturalmente, ciò non significa che puoi bere ogni acqua che trovi. Le pozzanghere e l'acqua stagnante possono spesso contenere batteri che possono causare malattie. Poiché il nostro obiettivo principale qui è sopravvivere, non dovremmo assolutamente bere acqua senza purificarla.

Se non riesci a vedere una fonte d'acqua intorno a te a prima vista, la tecnica migliore sarebbe cercare di trovare le impronte degli animali. Se ti sei perso, ricorderai alcune tattiche. I grandi mammiferi in particolare si spostano verso la fonte d'acqua poiché devono consumare acqua ogni giorno. Piante verdi fitte, canne sui pendii, grotte e terreno umido sono indicatori che l'acqua potrebbe fuoriuscire quando si scava. Puoi anche usare i tuoi vestiti per raccogliere la rugiada che si accumula sull'erba e sulle foglie al mattino. Non abbiamo esagerato, siamo idratati e poi parliamo. Se sei abbastanza beduino da essere catturato in natura in una giornata nevosa, mangiare la neve aumenterà la tua sete piuttosto che placarla. Il metodo migliore è sciogliere la neve e bere la sua acqua.

io sono in fiamme

L'errore più grande che farai se sei affamato è cacciare animali di grossa taglia mentre sei esausto e indifeso. Al contrario, può essere una situazione molto pericolosa per la nostra vita. Pertanto, se possibile, prova a cacciare piccoli animali come serpenti, cavallette, pesci, rane e uccelli. Se riesci a cacciare uno dei piccoli animali, puoi conservarli più a lungo asciugando o affumicando la loro carne. Certo, se sei abbastanza abile da appiccare un fuoco.

Schiaccerai la testa del serpente quando è piccola

Non importa quanto tu sia addestrato con i serpenti nella vita reale, i serpenti in natura sono diversi. Se hai abbastanza poteri supersonici per cacciare un serpente, puoi tagliare la testa e la coda del serpente di un pollice, quindi staccare la pelle rimanente e cuocerla. La cosa importante qui è che il serpente non sia velenoso. Ecco perché dovresti tagliare l'area della testa. Cosa dicevano i nostri antenati? Schiaccerai la testa del serpente quando è piccolo. Anche dopo che le loro teste sono state rimosse dal corpo, possono avere la tendenza a mordere. Pertanto, il metodo migliore è bruciare o rimuovere la testa dopo averla separata dal corpo. Oppure dimentica tutto, guarda il serpente e corri.

Famosa è anche la storia del pilota Grady Gaston, che caccia i serpenti e li mangia senza cucinare; Riuscì a sopravvivere per 130 giorni in Australia mangiando solo serpenti e foglie. Ma dovresti assolutamente provare ad accendere un fuoco forzando le tue condizioni. Perché oltre al cibo sarai protetto dalle zanzare, sarai riscaldato e tieni lontani gli animali selvatici.

Fine dell'era delle Tartarughe Ninja

Lo sappiamo, ma quando eri piccolo avevi le tartarughe d'acqua e guardavi le Tartarughe Ninja. Le tartarughe, sebbene estremamente carine, possono anche essere mangiate se lottiamo per sopravvivere. La testa dell'animale viene prima tagliata dal suo avambraccio e da una delle sue zampe posteriori. Si prevede che il sangue defluisca per circa due ore appendendosi in alto dalla gamba posteriore non tagliata. Dopo che il sangue è stato drenato, viene seppellito nel fuoco con il suo guscio e, dopo essere rimasto per un'ora, la carne può essere mangiata rompendo i gusci. Sì, la natura può trasformare le persone in una persona così spietata e malvagia.

Funghi amichevoli in natura, zii dei funghi

La più grande paura quando si consumano funghi è l'avvelenamento. Come accennato in precedenza nel nostro articolo sulla guida alla raccolta dei funghi, ci sono vari indicatori in natura per determinare se un fungo di specie sconosciute è sicuro. I funghi a gambo sottile, che di solito sono di colore pastello e hanno uno strato di polvere su di essi, sono velenosi. Quando un pezzo viene strappato, diventa blu. (Ma ci sono delle eccezioni, come il famoso fungo Kanlıca.) Se un liquido come il latte scorre quando è rotto o schiacciato, o se la sua superficie è appiccicosa, è molto probabile che sia tossico. Se ci sono fili di perle sui lati del suo cappello, non dovrebbe essere mangiato. È inoltre necessario evitare i funghi lamellari che sono marroni sia sul fondo che sulla sommità del cappello. Particolare attenzione va posta ai due funghi bianchi molto simili al fungo coltivato; Amanita phalloides e Amantia virosa. Invece di questi, i funghi con steli spessi, fragranti, di colore opaco e funghi portatori di vermi possono essere tranquillamente mangiati. Inoltre, non raccogliere il fungo tagliandolo. Per prima cosa, rompi la parte inferiore (radice) pungendo, quindi tagli la parte a terra. La forma della radice aiuta a identificare alcuni funghi. Inoltre, potrebbe non essere sempre ovvio se il fungo è infestato (larvale, verme) o meno guardando dall'esterno. Per capirlo, tagliate il tappo nel senso della lunghezza. Se l'interno non è molto vermifugo, puoi tagliare le parti verminose e nascondere le parti intatte. I funghi sono i tuoi migliori amici in natura.

Tattiche importanti per evitare l'avvelenamento

L'obiettivo principale qui è mangiare le piante conosciute. Se non si sa se la pianta è velenosa o meno, si dovrebbero consumare piante senza pelo di mela cotogna, frutti di tubero sulla radice, foglie sottili e senza latte quando le foglie vengono rimosse. "Cos'è questo?" Non dire e metti tutto quello che trovi in ​​bocca. Applica l'erba che trovi su una zona dalla pelle morbida del tuo corpo prima di mangiare. Se non c'è prurito e arrossamento, strofinalo sulle labbra e aspetta un po '. Anche in questo caso, se non c'è reazione nel tuo corpo, prendine un po 'e mastica bene in bocca. Ancora una volta, se non c'è reazione negativa, ingoia una piccola quantità di erbe e se non provoca disturbi allo stomaco, mangia la pianta dopo aver atteso ancora un po '. Naturalmente, considera tutti questi come l'ultima opzione. Poiché esiste ancora la possibilità di avvelenamento, questi metodi potrebbero non essere sufficienti.

Ricorda!

Per sopravvivere nella natura, cerca di preservare l'energia del tuo corpo. Sarà molto più vantaggioso riposare invece di cercare cibo senza meta. Anche se trovi qualcosa da mangiare, sarebbe uno sforzo totalmente sprecato da spendere alla ricerca di più energia di quella che puoi ottenere da esso. Dove non riesci a trovare l'acqua, dovresti dimenticarti del cibo. Perché avrai bisogno di una grande quantità di acqua per digerire ciò che mangi. Pertanto, il tuo obiettivo dovrebbe essere quello di trovare prima l'acqua, poi il cibo!

Speriamo che nessuno abbia bisogno di queste informazioni per sopravvivere.

messaggi recenti