8 metodi di cura naturali per la leggendaria bellezza della pelle delle donne giapponesi

Siamo sicuri che hai sentito molti complimenti per la bellezza della pelle, pura, naturale e bianca delle donne giapponesi.

Cosa possiamo imparare da questo argomento su cui quasi tutti nel mondo sono d'accordo?

Possono essere basati esclusivamente su fattori genetici per avere una pelle così liscia e luminosa?

Certo, i fattori genetici sono una causa enorme, non lo neghiamo. Ma diciamo che se le donne giapponesi hanno formule di bellezza naturali che applicano alla loro pelle, non sarebbe male se le imparassimo.

In sostanza, spieghiamo i segreti di bellezza naturale delle donne giapponesi, alcuni dei quali risalgono a centinaia di anni, alcuni dei quali sono ampiamente applicati. Ora sta a te scoprire quali sono adatti al tuo corpo e decidere quali applicare.

Uno dei tonici più naturali al mondo: l'acqua di riso

In Giappone, il luogo dove il riso è più apprezzato al mondo, anche il tonico è fatto da quel bel riso. Inoltre, questa non è una situazione di recente sviluppo, ha una storia molto lunga.

Per coloro che vogliono ottenere supporto da questo tonico per una pelle bianca, simile al cotone, lasciamo subito la nostra ricetta.

Materiali: 1 bicchiere d'acqua, una manciata di riso

Fabbricazione: Mettete una manciata di riso in 1 bicchiere d'acqua e lasciate riposare per almeno 20 minuti. Quindi filtra l'acqua, separa il riso e inizia a usare l'acqua che ottieni come tonico.

Utilizzo di: Dopo aver preparato l'acqua di riso, pulite e asciugate bene la pelle e stendete l'acqua di riso che avete preparato con l'aiuto di un batuffolo di cotone. Puoi fare questa applicazione 1-2 volte a settimana.

Si fa anche la maschera: maschera di farina di riso

Il riso è uno degli alimenti più apprezzati in Giappone. In quanto tale, non è possibile solo cuocere il riso con esso e farsi da parte. Le donne giapponesi conosceranno anche molto bene il valore del riso che lo usano anche per la loro bellezza, non solo come tonico che usano per asciugarsi il viso e persino per farne una maschera.

Come fa?

Materiali: 3 cucchiai di farina di riso, un po 'di latte, un po' di miele (facoltativo)

Fabbricazione: Trasferisci la farina di riso in una terrina. Quindi aggiungere poco a poco il latte per renderlo una pasta. Se la tua pelle è secca, puoi aggiungere 1 cucchiaino di miele alla miscela in questa fase.

Utilizzo di: Dopo aver preparato la miscela, pulire a fondo la pelle dai residui di trucco e applicare la maschera sulla pelle. In questo modo, dopo 20-30 minuti, sciacqua la pelle con acqua tiepida. Puoi ripetere questa applicazione 1 o 2 volte a settimana.

È un miracolo dell'Estremo Oriente: il tè verde

Nessuno lo sa più, ma ripeto, il tè verde è una delle bevande più ricche di proprietà antiossidanti. Questo tè, che viene consumato frequentemente in Estremo Oriente, apporta benefici al nostro corpo dalla testa ai piedi, ma una delle aree in cui è più efficace è la cura della pelle.

Perché grazie alle sue proprietà antiossidanti aiuta a detergere la pelle, purificandola dallo sporco e dalle sostanze estranee. Ma attenzione, non dovresti bere più di 2 tazze di tè verde al giorno, siamo avvisati dall'inizio.

Centinaia di anni di tradizione: maschera alle alghe

Si dice che ci siano molti acidi grassi omega 3 e vitamina C nella maschera alle alghe, naturalmente questa maschera ha una forte caratteristica antiossidante. In altre parole, tutti i tipi di sostanze estranee che possono essere dannose per la pelle vengono rimosse facilmente e rapidamente dalla pelle grazie a questa maschera, quindi le macchie della pelle e l'acne non sono in discussione.

La maschera alle alghe crea anche un effetto antirughe grazie a questa caratteristica e previene l'invecchiamento precoce della pelle.

Le alghe, che hanno un posto importante nella cultura giapponese, e una maschera fatta con queste alghe sono state utilizzate dalle donne giapponesi per centinaia di anni. Non esagereremmo se dicessimo che è uno dei segreti di bellezza naturale più radicati al mondo, diciamo così.

Per quanto riguarda il modo in cui è fatto, acquisti alghe in polvere dalle erboristerie o dai negozi di cosmetici di cui ti fidi. Quindi applica questa ricetta.

Materiali: 1 cucchiaio di alghe in polvere, 1 cucchiaino di gel di aloe vera, un po 'd'acqua, 1 cucchiaino di miele (facoltativo)

Fabbricazione: Trasferisci 1 cucchiaio di alghe in polvere nella ciotola. Quindi aggiungere poco a poco l'acqua e mescolare bene. Quando il composto diventa una pasta, aggiungere il gel di aloe vera. Se la tua pelle è secca, aggiungi il miele non più di 1 cucchiaino in questa fase e mescola bene. Quando tutti gli ingredienti sono mescolati insieme, la tua maschera è pronta.

Utilizzo di: Dopo aver pulito accuratamente il viso e pulito da residui di trucco e sporco, stendi la maschera sulla pelle. In questo modo, attendi circa 20-30 minuti. Al termine di questo periodo, quando la maschera è completamente asciutta sul viso, sciacquare bene con acqua tiepida e liberare completamente la pelle dalla maschera. Puoi iniziare a vedere la differenza in breve tempo applicandolo una volta alla settimana.

Fare la doccia non basta: una salvietta di sapone

Uno dei fattori più importanti che influenzano la bellezza della pelle delle donne giapponesi è un tipo di fibra che usano durante il bagno, chiamata salvietta di sapone.

Questo speciale panno, realizzato interamente in cotone e non danneggia la pelle grazie al suo tessuto grezzo, accompagna ogni momento del bagno giapponese. In quanto tale, la pelle viene purificata dallo sporco senza subire danni, che è uno dei segreti di una pelle radiosa e levigata. Inoltre, durante l'utilizzo del panno saponoso, non usano saponi o gel per labbra pieni di sostanze chimiche e, se lo fanno, si accontentano di una piccola quantità.

Queste salviettine saponette sono così famose che vengono persino vendute dal Giappone in molte parti del mondo, ve lo diciamo.

Per chi vuole sbucciare, il riso torna protagonista: peeling con farina di riso.

I giapponesi preferiscono il riso per il peeling, che è uno dei metodi applicati per rimuovere la pelle morta dalla pelle.

Materiali: 1 cucchiaio di farina di riso, 1 cucchiaio di olio d'oliva, 2 cucchiaini di succo di limone appena spremuto

Fabbricazione: Mescola bene tutti gli ingredienti in una terrina. Questo è tutto!

Utilizzo di: Dopo aver pulito la pelle, strofinala delicatamente sulla zona che desideri applicare con le dita. Nel frattempo, fai attenzione a non irritare troppo la pelle. Quindi pulire immediatamente la pelle con acqua tiepida e non dimenticare di applicare una crema idratante. Puoi applicare questa applicazione ogni 15 giorni su tutto il tuo corpo.

Cura dalla testa ai piedi: olio di camelia

L'olio di camelia è uno dei metodi di cura tradizionali e naturali delle donne giapponesi che risale a centinaia di anni fa. Puoi trovare l'olio ottenuto dai fiori di questa pianta, che è abbondante in Giappone, nelle erboristerie e nei negozi di cosmetici che vendono anche prodotti biologici.

Allora come dovresti applicarlo?

Puoi applicarlo su qualsiasi parte del tuo corpo con un batuffolo di cotone o direttamente con la mano. Questo assicura che la tua pelle rimanga sempre umida.

Quando si tratta di capelli, i capelli lunghi famosi in tutto il mondo delle donne giapponesi si trovano nell'olio di camelia. Dopo essere uscito dalla doccia e aver asciugato i capelli, immergi un pettine nell'olio di camelia e applicalo sulle punte. Noterai che le fratture nei tuoi capelli diminuiscono nel tempo e non se ne formano di nuove ei tuoi capelli crescono più velocemente.

E soprattutto: l'acqua

I giapponesi, che si dice bevano 4 bicchieri d'acqua a stomaco vuoto ogni mattina non appena si svegliano, devono la bellezza e la salute della pelle a questa abitudine che mantengono da anni.

Sì, forse bere 4 bicchieri d'acqua non appena ti alzi la mattina sarà un po 'impegnativo per te, ma pensiamo che dovresti imparare la quantità di acqua di cui il tuo corpo ha bisogno e iniziare a bere più acqua durante il giorno di conseguenza.

Non dimenticare di dare un'occhiata al nostro articolo in cui descriviamo un esperimento su queste abitudini dei giapponesi.

messaggi recenti