Se non fermenta, c'è una soluzione: cosa fare se l'impasto non sbuffa?

Ti sei rimboccato le maniche per fare un pane meraviglioso. Hai iniziato a preparare le ciambelle che diventeranno gli headliner della colazione. I tuoi ospiti stanno arrivando, hai detto "Devo fare una ciambella per l'ora del tè?" E ti sei ritrovato in cucina. Le ricette sono aperte, gli ingredienti sono sul bancone. Farina, acqua, lievito, zucchero, sale ... Tutti questi classici sono stati miscelati a turno, portandoli alla consistenza del lobo che conosciamo da sempre. Finora va tutto bene.

Era ora che quell'impasto fermentasse bene… Minuti seguiti da minuti, ma quell'impasto non lievitava mai. I pasticcini che avete sognato perché non sanno gonfiarsi e che profumeranno di profumo sembrano essere un sogno. Allora perché questo impasto non è lievitato? Cosa fare per pelarlo e non sprecarlo? Non preoccuparti, anche questo lavoro ha una soluzione.

Tutto l'impasto che farai d'ora in poi lieviterà e non andrà mai sprecato. Allora ascolta le nostre voci!

Perché l'impasto non lievita?

Per prima cosa, scopriamo perché l'impasto che abbiamo preparato con tanto impegno non è lievitato. Prima di tutto, uno dei più grandi errori commessi è che i materiali non vengono utilizzati alla temperatura richiesta. In molte ricette, questo non è realmente sottolineato. L'aggiunta di ingredienti come latte e acqua troppo freddi o troppo caldi può disturbare la struttura del lievito. Questa situazione fa lievitare o addirittura sgonfiare l'impasto senza lievitare.

Un altro errore è stato aggiungere sale insieme allo zucchero e mescolare il lievito in questo modo. Il glucosio di cui il lievito ha bisogno per diventare più attivo è presente nello zucchero. Se ci metti del sale e non aggiungi altri ingredienti liquidi alla temperatura richiesta, la struttura del tuo lievito si deteriorerà nuovamente e il tuo impasto non lieviterà.

Un altro motivo è la temperatura ambiente. Soprattutto quando il clima è molto freddo o molto caldo, l'impasto non lievita affatto o non dà le prestazioni che ti aspetti quando si alza e cuoce molto velocemente. Per i tre motivi che abbiamo spiegato, il tuo impasto non lievita come desideri o non lievita troppo velocemente e non dà i risultati che ti aspetti quando raggiunge la fase di cottura.

Oltre a questi, utilizzare più lievito rispetto alla quantità specificata nella ricetta o ottenere un impasto più duro o che cola con la consistenza descritta può anche far sì che non si ottenga il risultato che ci si aspetta dal proprio impasto. Devi avere queste ragioni in un angolo della tua mente.

Metodi di cottura dell'impasto perfetti

Allora come preparare un impasto perfettamente gonfio? Assicurati che la maggior parte degli ingredienti (farina, uova, lievito, zucchero) che utilizzerai nella prima fase siano a temperatura ambiente. Salvo diversa indicazione, fare attenzione a non utilizzare materiali di base a freddo. Assicurati di utilizzare i materiali che utilizzerai come acqua e latte, sicuramente, ma decisamente caldi. L'uso di questi ingredienti caldi consentirà al lievito di diventare più attivo e all'impasto di lievitare come previsto.

Nelle prime fasi l'ordine degli ingredienti da aggiungere è lievito, liquidi e zucchero semolato. Mescolare questi ingredienti in anticipo e non aggiungere mai sale nella prima fase. L'aggiunta di sale farà sì che il lievito si attivi troppo tardi e il tuo impasto non lieviterà come desideri. Quindi aggiungere il sale insieme alla farina in seguito.

Preparate il vostro impasto nella consistenza indicata nella ricetta. Non è né troppo duro né troppo liquido. Ancora una volta, se non diversamente specificato, assicurati che abbiano la consistenza denominata lobo dell'orecchio. Quindi lasciarlo fermentare a temperatura ambiente in una forma coperta. Assicurati che l'ambiente che fermenti non sia né troppo freddo né troppo caldo. Avrai un tempo di fermentazione di circa 40 minuti a 1 ora.

Per tutti i dettagli sulla preparazione dell'impasto, passiamo al seguente contenuto: Per rendere facile per tutti a casa: una guida per fare la pasta lievitata dalla A alla Z

Cosa fare se l'impasto non lievita?

L'impasto che hai lavorato così duramente non è salito a causa della temperatura della tua stanza o degli errori che hai fatto durante il processo di produzione. Niente panico. Se avete eseguito esattamente tutte le fasi del vostro impasto, il vostro impasto non lievita perché la temperatura ambiente non è sufficiente. Di solito si verifica questo problema durante i mesi invernali.

In tal caso, riscalda il forno a 50 gradi per 10-15 minuti. Dopo averlo riscaldato, lasciate riposare un po 'con il coperchio chiuso e infornate nel ripiano centrale, coperto, se possibile, in un contenitore di vetro o resistente al calore. Dopo averlo messo in forno, fermentarlo in questo modo senza mai aprire il coperchio. Il tuo impasto inizierà a lievitare non appena avrà raggiunto la giusta temperatura.

Un altro metodo è metterlo in una ciotola d'acqua. Imposta il forno a 50 gradi. Posizionare la pasta lievitata coperta sul ripiano centrale del forno e lasciarla per 20-25 minuti. Quindi lasciarlo con il coperchio chiuso per altri 20 minuti. Noterai che il tuo impasto inizia a fermentare.

Tuttavia, se hai commesso degli errori durante la preparazione dell'impasto, è un po 'difficile ripristinarlo con questo metodo. Per questo puoi valutare l'impasto in ricette come bagel e pizza. Salute già alle tue mani.

messaggi recenti