Pide da ieri ad oggi con caratteristiche e storie di cui probabilmente non hai mai sentito parlare

Come vorresti conoscere uno dei gusti più speciali della nostra cucina, la pita, che oggi è quasi improbabile che si possa gustare?

È vero che siamo un ammiratore separato di tutti i tipi di ricette di pita, dal kasharlı al kavurmal, ma questa volta parliamo del suo passato, non delle sue ricette.

Siamo sicuri che sarai molto sorpreso di sentire cosa è successo nel corso della storia della pita e testimonierai che la tua ammirazione per essa aumenterà ancora una volta.

Cerchiamo di scoprire cosa è successo all'inizio della pita.

Se vuoi intraprendere un viaggio delizioso che solleva il brontolio dallo stomaco sulla scia della pita, iniziamo facendoti arrivare direttamente a questo video.

Secondo la Turkish Language Association, pide è "cibo sottile e piatto a base di pasta lievitata, cucinato con uova, carne macinata, formaggio, pancetta, ecc. Su richiesta"

Come puoi immaginare, l'origine della pita risale a tempi piuttosto antichi.

Anche se deriva dalla parola greca "pita", pide ha guadagnato i suoi standard nel periodo ottomano.

Tanto che il nome della pita è menzionato anche in "Kanunname-i İhtisab-ı Bursa", che è conosciuta come la prima legge mondiale sulla tutela dei consumatori.

II nel 1502. Secondo questa legge emanata da Bayezid, la farina di pita deve essere più pura della farina di pane, setacciata al setaccio fine, contenere abbastanza papavero ed essere croccante.

Nella stessa legge, c'è un articolo come "La pita grassa è grande la metà della pita normale, 1 okka di olio dolce viene aggiunto a 1 staio di pita oleosa, e il papavero viene aggiunto ad esso e lavorato dalla farina d'api"

A quel tempo, le focacce erano generalmente rotonde e piatte e la loro forma era più simile alla pizza.

Pita, che ha raggiunto la sua forma sottile e lunga, che ci sarà più familiare in seguito.

La pita è stata sviluppata sotto l'influenza della cucina ottomana in quel momento e sono stati inclusi sapori come carne macinata, arrosto, soudjouk, pastrami e formaggio.

Anche dopo la scoperta dell'America, aromi come patate, pomodori e peperoni furono ampiamente utilizzati nella produzione della pita.

Nel XVI secolo, la pita con spinaci era molto popolare.

Per Fatih Sultan Mehmet, in particolare i formaggi e le zucchine erano prodotti in abbondanza.

Anche l'aggiunta di uova alla pita era un'abitudine di quei tempi.

Come sapete, sebbene la forma rotonda della pita sia sempre presentata come aperta, la versione sottile-lunga si presenta in due diverse forme, aperta e chiusa.

Le focacce aperte e chiuse hanno gusti diversi, anche se sono fatte con gli stessi ingredienti e persino cotte nello stesso forno.

Poter mangiare ogni pasto in qualsiasi momento della giornata è uno dei fattori più importanti per la popolarità della pita.

Ecco le storie che sono successe alla pita fino ad oggi e le storie di cui non ne hai mai sentito parlare.

Fonte: ricercatore autore Kutsi Smart

messaggi recenti